Migliore Motosega Telescopica – Scelta e Recensioni

Stai cercando la migliore motosega telescopica? Oggi ti dirò quali sono i modelli più interessanti in vendita e come sceglierla.

Una motosega telescopica a batteria o a scoppio può diventare uno strumento davvero prezioso, per una questione di risparmio di tempo e di fatica, oltre che per la sicurezza. La sua prerogativa è la presenza di un bastone telescopico connesso ad un gruppo di taglio, con dei vantaggi piuttosto facili da comprendere: ti permette di potare quei rami altrimenti difficili da raggiungere, senza per questo salire su una scala, quindi senza rischiare la pellaccia.

Con questo attrezzo le operazioni di potatura diventano molto più semplici, perché potrai agire restando a terra, ma coprendo un’altezza fino a 6 metri.

Caratteristiche della motosega con asta

Si tratta di uno strumento tutto tranne che complesso, dato che i dettagli tecnici sono quasi gli stessi delle comuni motoseghe per potatura. Come ti ho anticipato, la principale differenza è la possibilità di collegare allo strumento un bastone allungabile: di conseguenza, fa parte di diritto della famiglia degli svettatoi o potatori telescopici. Naturalmente l’asta può essere regolata in lunghezza, e questo ti permette di personalizzarla in base alle esigenze di potatura del momento.

I controlli si trovano alla base dell’impugnatura, quindi è facile e veloce da utilizzare, e ricorda che ne guadagnerai non solo in comodità, ma anche in sicurezza. Grazie alla tua motosega con prolunga, infatti, eviterai tutti i rischi legati all’uso di una scala o di un qualsiasi altro supporto instabile, che potrebbe sbilanciarti e farti cadere da diversi metri d’altezza. E l’alimentazione? Sul mercato possiamo trovare vari modelli di motosega allungabile: quelle con cavo elettrico, le seghe a batteria e gli attrezzi dotati di motore a scoppio.

Migliori motoseghe telescopiche [RECENSIONI]

1. BLACK & DECKER PS7525-QS a Filo 800 W

Questa sega telescopica della Black & Decker può essere considerata come la numero 1 sul mercato domestico, per via di un’ottima estensione complessiva di 5 metri, distendendo le braccia. Sappi poi che stiamo parlando di un modello a filo, che dovrai dunque collegare ad una presa di corrente nelle vicinanze, oppure utilizzando una prolunga. Il motore ha una potenza da 800 watt, mentre la catena monta un eccellente sistema anti-contraccolpo.

  • Estensione massima: 5 metri
  • Catena Oregon PJ con anti-contraccolpo
  • Lunghezza di taglio: 25 centimetri
  • Peso: 3,8 chilogrammi
  • Design bilanciato
  • Testa pivottante regolabile
  • Lubrificazione automatica della catena
  • Capacità serbatoio olio: 60 millilitri

I valori tecnici sono ottimali, in quanto consentono di raggiungere anche i rami più in alto, fino ad un totale di 5 metri. Merito dell’altezza massima dell’asta da 2,7 metri, unita alla barra da 25 centimetri e all’estensione delle braccia dell’utente. Anche la lunghezza di taglio è di buon livello (25 cm), tanto da permetterti la potatura di rami con un diametro intorno ai 20 centimetri. Infine, è piuttosto leggera, considerando che non supera i 4 chili, quindi è facile da maneggiare e da mantenere in equilibrio.

L’asta ha un’altezza regolabile, ergo potrai personalizzarla in base alle tue esigenze del momento, mentre il design bilanciato ti consente di mantenere l’equilibrio. Anche quando devi potare rami molto alti, difficilmente ti troverai in situazioni scomode. Inoltre, il sistema di arresto frenante garantisce il massimo della sicurezza, e la catena dotata di anti-contraccolpo rende le operazioni di taglio molto più semplici e comode. Sappi poi che questo modello di motosega con asta ha una testa pivottante, che può essere bloccata in una certa angolatura, e un sistema auto-lubrificante per la catena.

PRO

  • Testa pivottante
  • Estensione massima di 5 metri
  • Ottima per la sicurezza
  • Lubrificazione automatica
  • Bilanciata, leggera e comoda da usare

CONTRO

  • Meglio sostituire il dado con uno auto-bloccante

2. Bosch Home and Garden UniversalChainPole 18

Stai cercando una motosega telescopica a batteria? Allora ti consiglio questo modello della Bosch, e della linea Home and Garden, per via della sua affidabilità. Si tratta di una sega con un set che include batteria (non tutte le versioni), caricabatteria e cinghia di supporto, con una barra lunga 20 centimetri e con un’altezza dell’asta regolabile da un minimo di 2,1 metri ad un massimo di 2,6 metri. Inoltre la testa, essendo pivottante, può essere inclinata e bloccata in posizione.

  • Modello a batteria
  • Lunghezza barra: 20 centimetri
  • Lunghezza di taglio: diametro 15 cm
  • Peso da 3,6 chilogrammi
  • Testa pivottante fino a 120 gradi
  • Estensione massima: 5 metri circa
  • Cinghia di supporto inclusa

È un ottimo elettroutensile per sbarazzarsi dei rami secchi e per le operazioni di potatura in generale. Ha infatti un’estensione massima di buon livello e una testa inclinabile fino ad un massimo di 120 gradi, per raggiungere anche le aree più complesse dell’albero. Considera poi che la confezione include una comoda cinghia di supporto, e che l’estensione massima (braccia comprese) arriva a circa 5 metri. Ed è leggerissima, visto che non supera i 3,6 chilogrammi. Purtroppo la sua leggerezza, alla massima estensione, la sbilancia un po’.

Vorrei sottolineare che ha una lunghezza di taglio leggermente inferiore alle medie (rami con 15 cm di diametro massimo), essendo la barra lunga in totale 20 centimetri. La regola, infatti, ci dice che dobbiamo sottrarre 5 centimetri alle misure della barra di taglio. Per quanto riguarda la batteria, utilizzata in modo continuativo dura 20 minuti, quindi 2-3 ore circa (considerando le pause che ti prenderai). Se devi fare dei lavori prolungati, dunque, ti consiglio di comprare una seconda batteria di ricambio.

PRO

  • Ottima durata della batteria
  • Testa della sega pivottante
  • Non hai i limiti imposti dal cavo
  • Leggera e facile da usare
  • Robusta e lama molto precisa

CONTRO

  • Alla massima estensione si sbilancia un po’
  • Non si lubrifica da sola

3. BLACK & DECKER GPC1820L20-QW a Batteria

Eccoci di fronte ad un altro modello a batteria, con una serie di valori molto interessanti, come nel caso della massima estensione (circa 5 metri, braccia comprese). Davvero ottima la durata della batteria, che arriva intorno alle 2 ore usandola in modo continuativo, e a 4 ore in maniera discontinua. Questa motosega con prolunga ha un’asta regolabile fino ad un massimo di 2,5 metri, con una lunghezza della barra da 20 centimetri e compatibile per il taglio di rami con un diametro di massimo 17 cm.

  • Modello a batteria
  • Durata: da 2 a 4 ore
  • Estensione massima: 5 metri
  • Asta regolabile fino a 2,5 metri
  • Lunghezza della barra: 20 cm
  • Meccanismo anti-contraccolpo
  • Manico ergonomico e antiscivolo
  • Peso: 3,7 chilogrammi

Rapida, comoda e affidabile, questa motosega allungabile a batteria della Black & Decker non tradisce mai. La catena anti-contraccolpo assorbe alla grande i giri a vuoto, mentre il manico anti-scivolo garantisce una migliore stabilità e gestione della fase di potatura. La sega può anche essere smontata, così da facilitare il trasporto, e la batteria ha una durata fra le più ampie nel settore delle motoseghe telescopiche non professionali. Purtroppo, però, non ha la testa pivottante, dunque la sega non può essere inclinata.

L’autonomia e la sua potenza sono ottimali per effettuare dei tagli anche complessi, rispettando però il diametro massimo dei rami da 17 centimetri circa. Ottimo anche il livello di compattezza e la sua praticità d’uso, che ne fanno una delle più facili da usare. In secondo luogo, questo elettroutensile produce meno rumore rispetto ad altre seghe simili. Non avendo il sistema auto-lubrificante, però, ti consiglio di lubrificare a mano la catena, soprattutto quando intervieni sui rami secchi.

PRO

  • Arriva fino a 5 metri
  • Grande durata della batteria
  • Sistema anti-contraccolpo
  • Ideale per un uso non professionale
  • Compatta e smontabile
  • Pratica e semplice da utilizzare

CONTRO

  • Non ha la testa pivottante
  • Non ha il sistema auto-lubrificante

4. Einhell GC-EC 750 T Telescopica a Filo 750 W

Dopo 2 modelli a batteria, torno ancora una volta a parlarti di una motosega telescopica a filo, con una potenza del motore da 750 watt e con una lunghezza di taglio massima da 18 cm. Si tratta di uno dei modelli più economici su piazza, nonché uno dei più convenienti per rapporto qualità prezzo, e con manico resistente realizzato in fibra di vetro. La catena è una Oregon, il che significa che garantisce una precisione molto elevata nel taglio.

  • Modello elettrico a cavo
  • Lunghezza barra: 20 centimetri
  • Lunghezza massima di taglio: 18 cm
  • Lunghezza asta: da 185 a 280 cm
  • Estensione massima: oltre i 5 metri
  • Serbatoio olio con capacità da 60 ml
  • Potenza del motore da 750 watt
  • Tracolla in dotazione
  • Peso: 3,8 chilogrammi

A dispetto del prezzo basso, questo attrezzo monta una catena di tipologia Oregon, così da garantire una grande precisione durante le operazioni di potatura. Inoltre, ti consente di regolare l’impugnatura e lo stesso discorso vale per la tracolla in dotazione. Considera poi che è fra i modelli con velocità di taglio più elevata, e che il manico in fibra di vetro garantisce una solidità e una durevolezza sopra le medie.

Il cavo non è molto lungo, ma potrai risolvere collegando l’elettroutensile ad una prolunga, e devi fare attenzione, perché non c’è il sistema di auto-lubrificazione (dovrai dunque pensarci tu). Non è il modello più leggero in assoluto, quindi occhio a non superare le 2 ore di lavoro, perché potresti stancarti e perdere la forza delle braccia. Io l’ho provato di persona e devo dire che non mostra alcuna incertezza, durante il taglio, anche per una questione di maneggevolezza e di ottimo bilanciamento.

PRO

  • Prezzo economico
  • Ottime performance di taglio
  • Estensione massima oltre i 5 metri
  • Set con tracolla inclusa
  • Manico regolabile a piacimento

CONTRO

  • Cavo di alimentazione un po’ corto
  • Manca il sistema di auto-lubrificazione

Come scegliere la motosega telescopica

1. Altezza di lavoro

Per altezza di lavoro s’intende l’altezza massima che la motosega con asta è in grado di raggiungere. In sintesi, è un valore che si ottiene sommando la lunghezza del bastone con la lunghezza della barra di taglio. Inoltre, dovrai aggiungere anche l’altezza che riesci a coprire con la massima estensione delle tue braccia. Posso farti un esempio pratico:

  • Lunghezza asta: 2,7 metri
  • Lunghezza barra: 30 centimetri
  • Estensione braccia: 1,8 metri
  • Totale altezza di lavoro: 5 metri circa

Come puoi vedere, la presenza del bastone allungabile ti dà la possibilità di raggiungere altezze molto elevate, che nei modelli più lunghi arrivano addirittura a 6 metri in totale. Naturalmente ricordati che puoi regolarla quasi a tuo piacimento, quindi un’asta di 2,7 metri può essere ridotta (per farti un esempio) anche ad 1,8 metri.

2. Lunghezza di taglio

La lunghezza di taglio altro non è che l’altezza in centimetri della barra della sega, che può andare da un minimo di 10 ad un massimo di 40 cm. Più è ampio questo valore, maggiore sarà il diametro dei rami che potrai tagliare con la tua motosega con prolunga. Posso aiutarti spiegandoti una regoletta generale: in genere il diametro del ramo, per essere compatibile, dovrebbe essere inferiore di circa 5 centimetri rispetto alla lunghezza della barra. Ecco un esempio:

  • Lunghezza di taglio 30 cm: compatibile con rami del diametro di 25 cm massimo.

Di conseguenza, prima di scegliere quale motosega allungabile acquistare, ricordati di questo fattore e opta per un modello adatto al diametro dei rami che intendi potare. Se per necessità hai bisogno di segare rami piuttosto grossi, non potrai fare a meno di un modello con lunghezza di taglio di 40 centimetri, viceversa puoi accontentarti di un prodotto basico di 20 centimetri.

3. Peso e maneggevolezza

Considera che la presenza dell’asta telescopica può rendere più complicato l’utilizzo della sega, soprattutto ad altezze elevate. Più allunghi il bastone, infatti, più il peso del gruppo di taglio in cima si farà sentire, sbilanciandoti o diminuendo la precisione dei tuoi movimenti. Inoltre, se la userai per diverse ore, è chiaro che ti stancherai e che l’operazione risulterà ancor più imprecisa.

Avendola usata più volte, posso garantirti che in realtà il peso si fa sentire soprattutto quando la usi in orizzontale o in obliquo, come nel caso della potatura delle siepi. In verticale, infatti, il peso tende a distribuirsi meglio, di conseguenza dà meno fastidio all’utilizzatore.

Proprio per questo motivo, è importante valutare il peso complessivo di questo attrezzo, che può dipendere da diversi fattori. Ad esempio dalla presenza della batteria o del motore a scoppio, che aggiungono chili allo strumento, e dalla lunghezza della sega. Dunque è chiaro che i modelli più leggeri sono quelli con alimentazione a cavo, semplicemente perché non montano queste componenti extra sul corpo dell’utensile.

Sappi che in media un modello basico di motosega elettrica con asta telescopica pesa intorno ai 4 chili, ma puoi trovare anche modelli più leggeri (minimo 3 chili) e modelli più grossi e pesanti (massimo 10 chili).

4. Potenza del motore

La potenza del motore varia in base al tipo di alimentazione che scegli. Avrò modo di approfondire fra poco questo dettaglio, ma qui voglio comunque darti un’anteprima, per chiarire meglio questo fattore.

  • Modello a batteria: potenza intorno ai 18 volt
  • Modello con cavo: potenza intorno agli 800 watt
  • Modello con motore a scoppio: potenza intorno ai 30 centimetri cubi

La motosega telescopica a batteria è la meno potente del gruppo, mentre quella con motore a scoppio è la più performante in assoluto. Il modello elettrico rappresenta invece una perfetta via di mezzo, e sul mercato si trovano alcuni elettroutensili piuttosto “ruggenti”. In sintesi, nel campo dei prodotti elettrici, puoi trovare delle moto seghe più vicine alla potenza ridotta di quelle a batteria, di media potenza o per un uso semi-professionale.

5. Testa pivottante

Alcuni modelli di motoseghe telescopiche hanno un gruppo di taglio accessoriato con una testa pivottante. Questo meccanismo ti permette di inclinare la sega entro una certa angolatura massima, e di bloccarla in posizione. Si tratta di un extra che io considero davvero importante, perché aumenta la versatilità dello strumento, dato che così potrai raggiungere anche le zone difficilmente accessibili.

Si tratta di una caratteristica che troviamo anche nei segacci telescopici, dunque nei modelli privi di motosega.

6. Materiali della catena

Come avviene per ogni sega elettrica, di qualsiasi tipo, dovrai valutare anche la qualità della catena. In primis ti parlo dei materiali, dato che in vendita si trovano catene dentate realizzate in acciaio o in carburo cementato. L’acciaio va più che bene per un semplice uso in giardino, quindi per la potatura di rami e siepi, mentre il carburo viene suggerito per il taglio di materiali molto resistenti, ma può risultare utile anche per il giardinaggio.

7. Sistemi di sicurezza

Trattandosi di una moto sega a tutti gli effetti, è fondamentale acquistare un prodotto dotato di diversi sistemi di sicurezza. Uno dei più comuni è la presenza di un meccanismo anti-contraccolpo o anti-vibrazione nella catena, mentre l’impugnatura ergonomica e anti-scivolo evita che l’asta telescopica possa scappare via dalle mani sudate. Infine, la catena auto-lubrificante evita alla lama di incepparsi, e facilita di molto la nostra vita.

8. Posso staccare la motosega?

Normalmente le motoseghe telescopiche non consentono l’utilizzo del corpo di taglio senza il bastone, dunque non potrai usarle “a mano”. Pur essendo presenti alcuni modelli con questa peculiarità, in genere si parla di un’altra categoria di elettroutensili per il giardinaggio, ovvero i tagliasiepi telescopici.

Batteria, cavo o motore a scoppio?

Il capitolo sull’alimentazione merita un approfondimento a parte, dato che fra i vari modelli si trovano delle differenze piuttosto marcate. Queste differenze, infatti, influenzano aspetti quali il costo dell’attrezzo, la sua autonomia di lavoro e – come detto in precedenza – il peso e la potenza.

1. Motosega telescopica a batteria

Generalmente una motosega con asta a batteria ha un costo leggermente più alto di quelle elettriche, ma più basso di quelle a scoppio. Ha sia vantaggi che svantaggi:

  • Libertà di movimento: l’assenza del cavo permette all’utilizzatore di muoversi senza problemi in giro per il giardino, quindi senza alcuna limitazione, se non per la durata della batteria.
  • Autonomia della batteria: può andare da un minimo di 1 ora ad un massimo di 4 ore, dipendentemente dal voltaggio e dal costo dell’attrezzo. Le batterie a lunga durata permettono di affrontare sessioni di potatura piuttosto lunghe, mentre quelle piccole o medie sono adatte solo per operazioni rapide o più brevi.

Volendo sintetizzare, potrai muoverti liberamente ma sarai sempre limitato dalla durata della batteria, che non è eterna. Però, se non hai una presa di corrente nelle vicinanze, o se ti scoccia avere cavi e cavetti fra i piedi, questa è la migliore soluzione per rapporto fra qualità e prezzo.

2. Motosega allungabile a cavo

Dovrai fare i conti con la presenza del cavo, che limita la tua libertà di movimento, ma non avrai alcun problema in termini di autonomia di lavoro, visto che non sei vincolato dalla batteria. Inoltre, ricorda che puoi sempre utilizzare una prolunga, se necessiti di un campo d’azione maggiore.

  • Presenza del filo: autonomia infinita, ma il cavo limita i tuoi spostamenti, ed è chiaro che potrai collegarlo solo se c’è una presa di corrente nelle vicinanze.
  • Potenza e peso: le moto seghe telescopiche a cavo sono un ottimo compromesso, perché sono più potenti di quelle a batteria, ma non troppo pesanti.

3. Motosega telescopica a scoppio

Le moto seghe di questo tipo sono adatte soprattutto per un utilizzo professionale, visto che sono molto potenti e hanno un costo elevato. Anche in questo caso troviamo dei pro e dei contro, che ti conviene conoscere.

  • Assenza del cavo: hanno il motore a scoppio integrato, quindi non sono vincolate alla presenza del filo, e ti garantiscono una libertà di movimento assoluta.
  • Grande potenza: sono modelli estremamente potenti, quindi in grado di tagliare tronchi molto spessi e dal diametro elevato.
  • Peso elevato: sono grosse e cattive, e dunque hanno un peso superiore alle medie, che si attesta intorno agli 8-10 chilogrammi.

In conclusione, sconsiglio l’utilizzo di questi attrezzi se non per un uso professionale e intensivo, dunque per chi pota per lavoro o per chi possiede degli appezzamenti agricoli piuttosto vasti.

Motoseghe telescopiche più vendute

crediti immagine articolo: pixabay.com/it/photos/motosega-sega-segatura-legno-ramo-945411/

Ultimo aggiornamento 2021-06-12 at 11:34 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento